Posts From giugno 2011

Creative commons e filmati

Da oggi, grazie a Youtube che ce ne da la possibilità, tutti i filmati dei miei interventi e tutti quelli non riconducibili a produzioni di terze parti disponibili su Youtube nel mio profilo sono sotto licenza Creative Commons. Ciò significa che sarà per voi possibile utilizzare e riutilizzare a vostro piacimento i filmati, purchè l’origine venga pubblicamente attribuita a me ed al mio canale Youtube. Essere aperti verso tutti i propri elettori passa attraverso la massima condivisione possibile con loro della mia attività. Ecco un piccolo passo in avanti.

– F.P.

Il Caso Battisti

Vi ricorderete il mio intervento sulla questione Battisti di qualche mese fa, in seduta plenaria.
Bene adesso torna alla ribalta questo scandaloso caso, ed io torno all’attacco.
Ecco il testo di un’interrogazione al Consiglio d’Europa depositata il 9 giugno 2011:

L’8 giugno, la Corte Suprema del Brasile negato l’ estradizione al terrorista di sinistra Cesare Battisti.
Secondo le notizie della BBC, 6 giudici su 9 hanno votato la richiesta di estradizione presentata dal governo italiano.
Battisti è stato rilasciato da un carcere di Brasilia. Un giudice, Luiz Fux, ha dichiarato: “Ne va della sovranità nazionale. E’ semplicemente questo”.
L’anno scorso il Brasile ha accolto la richiesta di asilo politico presentata da Cesare Battisti.
Battisti é fuggitivo dal 1981 dopo l’evasione da un carcere italiano. E ‘stato condannato in contumacia nel 1990 per l’omicidio di quattro persone durante gli anni ’70, quando era membro del gruppo di estrema sinistra, chiamato “Proletari Armati per il Comunismo”.
Si è poi trasferito in Francia, ma é fuggito, una volta che questo paese ha approvato la sua estradizione nel 2006. Successivamente si è recato in Messico e in Brasile. Il governo italiano ha definito questa decisione “un’umiliazione per le famiglie delle vittime”.
Il 22 gennaio 2011, il Parlamento europeo ha affrontato il caso Battisti in una risoluzione sul partenariato strategico Unione europea-Brasile, che cita esplicitamente il riconoscimento reciproco delle sentenze definitive.
Alla luce di questo accordo, è il Consiglio disposto a discutere il caso Cesare Battisti con la Presidente brasiliana Dilma Rousseff?
Data la rilevanza di questo caso per uno dei paesi fondatori dell’UE, quali iniziative il Consiglio è disposto a intraprendere per convincere le autorità brasiliane a rivedere la loro decisione di negare l’estradizione di Battisti?

Il testo è disponibile anche da scaricare come documento Word o come documento Open Document (formato aperto, apribile sempre con Word o con OpenOffice, una suite da ufficio come Office, ma professionale e soprattutto GRATUITA!)